05-06-2012

Centinaia di barchette di carta riciclata invadono Rovereto

Centinaia di barchette di carta, rigorosamente riciclata, hanno dato vita durante il weekend dell’1 e 2 giugno, ad un’installazione partecipata, cioè una realizzazione a più mani di un’idea dell’artista Filippo Andreatta. Il “varo” si è svolto durante la Notte Verde di Rovereto, giunta alla seconda edizione, alla quale è intervenuto anche Francesco Zago, direttore della Cartiera Villa Lagarina, affermando l’importanza del riciclo della carta per il futuro e illustrando le innovazioni nell’ambito della tutela dell’ambiente e della riduzione dei consumi messi in atto da parte della Cartiera leader in Italia.

Per due sabati, il 12 e il 19 maggio, il Giardino delle Sculture e la piazza del Mart (Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Rovereto) hanno ospitato l’Arsenale per la Flottiglia, un laboratorio all’aria aperta al quale hanno partecipato i numerosi accorsi per costruire le barchette di carta.  
I fogli di carta sono stati messi a disposizione dalle Cartiere Villa Lagarina, particolarmente impegnata nella tutela dell’ambiente e nella riduzione dell’impatto ambientale del suo stabilimento.

"Unire la mission di ecosostenibilità della nostra azienda – spiega Francesco Zago, direttore della Cartiera - con un’iniziativa artistica e che coinvolge così direttamente la popolazione è per noi un’importante occasione di affermare il valore aggiunto del nostro lavoro nel mondo del riciclo. La carta riciclata è il futuro, è una materia prima preziosa e densa di valori: questo la gente lo sta capendo ogni giorno di più, anche grazie ad iniziative come questa. Il contributo della cittadinanza per l’industria del riciclo è determinante, perché solo una buona raccolta produce meno sprechi anche da parte dell’industria".
 

Bookmark and Share  

« ARCHIVIO